Attitudine a innovare​​

Esploriamo nuovi scenari applicativi e nuove tecnologie per mettere a punto, insieme ai leader di mercato, le soluzioni di domani

Attitudine a innovare​

Esploriamo nuovi scenari applicativi e nuove tecnologie per mettere a punto, insieme ai leader di mercato, le soluzioni di domani

Sperimentiamo oggi le soluzioni di domani

Eximia al fianco di SAP e Impinj per la realizzazione di un Demo Center dedicato all'integrazione di tecnologie per il mondo del manufacturing e del retail.

Il Demo Center permetterà ai visitatori di toccare con mano le soluzioni per l’identificazione automatica di asset e prodotti basata su tecnologie RFID e l’integrazione dei dati verso sistemi ERP SAP.

L’iniziativa, promossa da SAP, leader indiscussa di mercato per sistemi dipartimentali ed ERP, coinvolge Impinj, uno dei leader mondiali nella produzione di tecnologie RFID. Eximia contribuisce con le proprie soluzioni di track and trace basate su RFID e un’esperienza consolidata nei progetti di trasformazione digitale dedicati al mondo della logistica, dell’industria manifatturiera e del retail.

Nel Demo Center verranno dimostrate le fasi di uscita/ingresso delle merci e di avanzamento lavori attraverso la soluzione WIP (Work in Progress) di Eximia in ambito industriale, che includerà funzioni per la localizzazione di prodotti in una struttura espositiva, come potrebbe essere un punto vendita.

Dal punto di vista tecnologico, l’infrastruttura sarà realizzata esclusivamente su RFID passivo su standard UHF che vede reader Impinj xArray in modalità “direction” per le fasi di “ingresso/uscita”, reader Impinj fisso più 4 antenne per il WIP e reader Impinj xArray in modalità “location” per il negozio.

La parte software vede coinvolto il Middleware di Eximia per l’interscambio dei dati con la piattaforma ItemSense di Impinj che presidia la configurazione dei dispositivi e la relativa integrazione su sistemi ERP di SAP.

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Sperimentazione 5G con Fastweb, Isotta Fraschini ed Eximia.

Fastweb e Isotta Fraschini, nell’ambito delle sperimentazione 5G, stanno mettendo a punto applicazioni innovative dedicate all’Industry 4.0. Eximia cura gli aspetti tecnici per l’interfacciamento tra RFID e 5G.

Eximia ha realizzato, in collaborazione con Fastweb e Isotta Fraschini, una struttura RFID per il rilevamento real-time dei dispositivi presenti all’interno dello stabilimento produttivo e l’automatizzazione del processo di carico/scarico merce dal magazzino.

Il sistema contribuirà a rendere più snelli ed efficienti i processi produttivi all’interno degli stabilimenti di Isotta Fraschini Motori, con importanti vantaggi competitivi ed economici.

Infatti, la gestione della tracciabilità delle merci disponibili e della loro collocazione all’interno della fabbrica o del magazzino consente una riduzione della spesa sostenuta per i i ricambi e ottimizza i flussi di lavoro migliorando le attività di inventario.

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Inventari massivi, precisi e rapidi attraverso Droni professionali e reader RFID.

Eximia, in collaborazione con General Expert, anch’essa società di Gruppo Filippetti che opera nel mondo della mobility e dell’insurtech, stanno conducendo una sperimentazione che vede l’impiego di Droni professionali e lettori RFID per semplificare e velocizzare le operazioni di inventario del mondo automotive. 

Questo mercato è caratterizzato da ampi piazzali dove vengono collocate le autovetture nuove in attesa di spedizione presso le concessionarie. Miglia di veicoli che vengono spostati frequentemente, costituiscono una vera sfida per gli addetti alla logistica. Attraverso l’ausilio di un Drone (equipaggiato con apposito lettore RFID) e tag RFID collocati all’interno dei veicoli, è stato possibile rilevare e identificare con precisione e rapidità la totalità dei veicoli presenti sul piazzale, fornendo agli addetti della logistica informazioni certe sulla posizione di ciascun veicolo. La rilevazione è stata condotta presso uno stabilimento di Peugeot in Francia. Eximia e General Expert stanno ulteriormente affinando gli aspetti tecnologici di questa sperimentazione che diventerà presto un servizio a catalogo. 

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Eximia al fianco di SAP e Impinj per la realizzazione di un Demo Center dedicato all'integrazione di tecnologie per il mondo del manufacturing e del retail.

Il Demo Center permetterà ai visitatori di toccare con mano le soluzioni per l’identificazione automatica di asset e prodotti basata su tecnologie RFID e l’integrazione dei dati verso sistemi ERP SAP.

L’iniziativa, promossa da SAP, leader indiscussa di mercato per sistemi dipartimentali ed ERP, coinvolge Impinj, uno dei leader mondiali nella produzione di tecnologie RFID. Eximia contribuisce con le proprie soluzioni di track and trace basate su RFID e un’esperienza consolidata nei progetti di trasformazione digitale dedicati al mondo della logistica, dell’industria manifatturiera e del retail.

Nel Demo Center verranno dimostrate le fasi di uscita/ingresso delle merci e di avanzamento lavori attraverso la soluzione WIP (Work in Progress) di Eximia in ambito industriale, che includerà funzioni per la localizzazione di prodotti in una struttura espositiva, come potrebbe essere un punto vendita.

Dal punto di vista tecnologico, l’infrastruttura sarà realizzata esclusivamente su RFID passivo su standard UHF che vede reader Impinj xArray in modalità “direction” per le fasi di “ingresso/uscita”, reader Impinj fisso più 4 antenne per il WIP e reader Impinj xArray in modalità “location” per il negozio.

La parte software vede coinvolto il Middleware di Eximia per l’interscambio dei dati con la piattaforma ItemSense di Impinj che presidia la configurazione dei dispositivi e la relativa integrazione su sistemi ERP di SAP.

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Sperimentazione 5G con Fastweb, Isotta Fraschini ed Eximia.

Fastweb e Isotta Fraschini, nell’ambito delle sperimentazione 5G, stanno mettendo a punto applicazioni innovative dedicate all’Industry 4.0. Eximia cura gli aspetti tecnici per l’interfacciamento tra RFID e 5G.

Eximia ha realizzato, in collaborazione con Fastweb e Isotta Fraschini, una struttura RFID per il rilevamento real-time dei dispositivi presenti all’interno dello stabilimento produttivo e l’automatizzazione del processo di carico/scarico merce dal magazzino.

Il sistema contribuirà a rendere più snelli ed efficienti i processi produttivi all’interno degli stabilimenti di Isotta Fraschini Motori, con importanti vantaggi competitivi ed economici.

Infatti, la gestione della tracciabilità delle merci disponibili e della loro collocazione all’interno della fabbrica o del magazzino consente una riduzione della spesa sostenuta per i i ricambi e ottimizza i flussi di lavoro migliorando le attività di inventario.

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email

Inventari massivi, precisi e rapidi attraverso Droni professionali e reader RFID.

Eximia, in collaborazione con General Expert, anch’essa società di Gruppo Filippetti che opera nel mondo della mobility e dell’insurtech, stanno conducendo una sperimentazione che vede l’impiego di Droni professionali e lettori RFID per semplificare e velocizzare le operazioni di inventario del mondo automotive. 

Questo mercato è caratterizzato da ampi piazzali dove vengono collocate le autovetture nuove in attesa di spedizione presso le concessionarie. Miglia di veicoli che vengono spostati frequentemente, costituiscono una vera sfida per gli addetti alla logistica. Attraverso l’ausilio di un Drone (equipaggiato con apposito lettore RFID) e tag RFID collocati all’interno dei veicoli, è stato possibile rilevare e identificare con precisione e rapidità la totalità dei veicoli presenti sul piazzale, fornendo agli addetti della logistica informazioni certe sulla posizione di ciascun veicolo. La rilevazione è stata condotta presso uno stabilimento di Peugeot in Francia. Eximia e General Expert stanno ulteriormente affinando gli aspetti tecnologici di questa sperimentazione che diventerà presto un servizio a catalogo. 

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su email